logo nuovo definitivo

studio di psicologia tivoli

MASTER IN PSICOLOGIA DELLO SPORT 

DESTINATARI: Laureati e laureandi in Psicologia, Laureati e laureandi IUSM; Specialisti in Medicina dello Sport; Tecnici Federali.

OBIETTIVI: Fornire competenze in merito alla psicologia dello sport con particolare attenzione alle tecniche ed all’aspetto pratico della disciplina.

Le competenze acquisite sono spendibili sul piano lavorativo, nella ricerca di contatti con enti di promozione sportiva o federazioni sportive, nonché con strutture che si occupano di medicina dello sport e riabilitazione.

METODOLOGIA: Formula Week-end: sabato 9:30 – 17:30; domenica 9:00 – 14:00 La metodologia didattica predilige una partecipazione attiva dello studente che favorisca l’acquisizione pratica di tecniche e metodologie di intervento volte ad ottimizzare la performance.

ESAME: L’esame consisterà nella presentazione di un workshop. I lavori migliori saranno pubblicati sotto forma di e-book.

TITOLO: al termine del percorso formativo verrà rilasciato un attestato di frequenza. Il titolo sarà spendibile presso le federazioni sportive patrocinanti.

SUPERVISIONE GRATUITA: Studio HFC si impegna a fornire una supervisione gratuita per tutti i progetti che gli iscritti vorranno proporre alle squadre/società, per un periodo di tre mesi dal termine del percorso formativo.

DOCENTI: Dr Lausdei Paola, Prof Marco Vitiello; Prof Giuliano Caggiano; Prof Claudio Bencivenga; Dr Moreno Marchiafava; Prof. Sofia Tavella; Avv. Manuela Pagliaroli; Dr Livio La Padula; Dr Claudio Marini; Avv. Roberto Raglione; Avv. Vitello Giuseppe.

TESTIMONIAL: è prevista la partecipazione di atleti e tecnici di squadre nazionali o del massimo campionato che portino la propria esperienza sportiva ed emotiva.

COMITATO SCIENTIFICO:  Prof. Claudio Bencivenga; Prof. Sofia Tavella; Dr. Paola Lausdei; Dr Umberto Manili

SEGRETERIA DIDATTICA: Studio di Psicologia Roma Prati

SEGRETERIA SCIENTIFICA: Le iscrizioni saranno curate dalle dr. Marcella Fazzi e Barbara Vecchioni e potranno essere effettuate presso lo Studio Psicologia Roma Prati, sito in Roma, via Giorgio Scalia n. 39 (Metro Cipro). www.psicologiaromaprati.it

 COSTI E MODALITA’ D’ISCRIZIONE: le iscrizioni sono subordinate alla data di presentazione della richiesta ed all’esame del curriculum e verranno chiuse al raggiungimento del numero limite di partecipanti.

Il costo totale del corso è di Euro 2.100,00 + I.V.A. cui Euro 300,00 all’atto dell’iscrizione. Sono possibili pagamenti personalizzati.

AGEVOLAZIONI E CONVENZIONI: I possessori di HFC-Card hanno diritto al 20% di sconto sul costo totale del Master; gli iscritti afferenti alle Federazioni Sportive  in convezione avranno diritto ad uno sconto secondo gli accordi con la Federazione Sportiva di Riferimento.

SEDE DEL CORSO: Roma, da definirsi

ESPERIENZA IN BARCA A VELA: Su richiesta di un numero minimo di 6 partecipanti è possibile inserire una giornata di formazione outdoor in barca a vela. Per informazioni info@studiohfc.com.

MODULO 1

7/8 Novembre 2015

Presentazione del percorso formativo

Psicologia dello Sport e stato dell’arte

Psicologia e Sport: miti e leggende

La Psicologia dello Sport e i media

Lo sport nelle Fasi Evolutive della Vita

 

MODULO 2

12/13 Dicembre 2015

Le Organizzazioni Sportive : CONI, FEDERAZIONI, SOCIETA’

Influenza delle variabili organizzative e dell’efficienza organizzativa sulla performance

 

MODULO 3

9/10 Gennaio 2016 – Modulo residenziale

Gli sport di squadra

Osservazione

Intervento

 I processi di gruppo

 

MODULO 4

06/07 Febbraio 2016

La comunicazione

La gestione del conflitto

Decision Making

MODULO 5

27/28 Febbraio 2016

La leadership

 

MODULO 6

12/13 Marzo 2016

L’atleta di alto livello

La consulenza individuale – setting, contenuti, tempi, limiti

Gli interventi – ottimizzazione della performance; recupero dall’infortunio; motivazione;

MODULO 7

09/10 Aprile 2016

La percezione della fatica

Stress e psiconeuroendocrinologia

L’infortunio ortopedico

 

MODULO 8

14/15 Maggio 2016

Goal Setting

Peak performance

Flow State

Biofeedback

Gestione dello stress

Nikefobia

Sindromi Ansiose

Imagery e visualizzazioni guidate

  

MODULO 9

11/12 Giugno 2016

Biofeedback

Imagery e Visualizzazioni Guidate

Mental training

L’attenzione

La tendenza all’infortunio

MODULO 10

10/11 Settembre 2016

 Le differenze di genere nello sport

 Disturbi alimentari

Doping

Implicazioni legali in materia di doping

 

MODULO 11

08/09 Ottobre 2016

L’atleta diversamente abile

Il CIP

MODULO 12

12/13 Novembre 2016

Diritto dello Sport

Management dello Sport

Grooming, sexting e stalking

logo nuovo definitivo

Studio HFC – Human Factor Consulting propone un ciclo di seminari volti ad indagare tre tipologie di comportamenti legati alla sfera sessuale che costituiscono motivo di interesse e studio, nonché elemento di discussione e valutazione in ambito giurisprudenziale.

I seminari sono rivolti a tutti coloro, psicologi e studenti in psicologia, giuristi e studenti in giurisprudenza, assistenti sociali ed appartenenti alle forze dell’ordine, che vogliano approfondire i temi della sicurezza del minore di fronte alle nuove tecnologie (GROOMING e SEXTING) e delle molestie reiterate nei confronti di donne o uomini da altre donne o uomini (STALKING).

L’obiettivo dei seminari è quello di fare chiarezza sui reati e sulle caratteristiche psicologiche, giuridiche e sociali dei tre comportamenti.

In particolare verranno evidenziate le caratteristiche del persecutore e del perseguitato; le reazioni e i casi di cronaca; i comportamenti dell’adescatore via web e le reazioni delle vittime; le modalità di controllo e tutela dei minori.

I seminari si terranno a Roma nelle date: 4 Aprile; 9 Maggio e 6 giugno 2014 dalle ore 14:30 alle ore 18:30.

Sarà possibile partecipare ad uno solo o all’intero ciclo di seminari.

Il costo per ogni seminario è di Euro 80,00 IVA INCLUSA; Il costo per i tre seminari è di 200,00 Euro IVA inclusa.

E’ possibile iscriversi tramite tramite paypal cliccando sul link sottostante oppure presso la nostra sede, previo appuntamento telefonico al numero verde gratuito sottostante.



 

 

nuovo numero verde

 

 

 

 

 

PREPARAZIONE ALL’ESAME DI DIRITTO PENALE

 logo nuovo definitivo

PREPARAZIONE ALL’ESAME DI DIRITTO PENALE

Studio HFC propone un corso di DIRITTO PENALE rivolto a studenti in Giurisprudenza, Scienze Politiche ed Economia e Commercio.

L’idea nasce dalla collaborazione con l’Avv. Roberto Raglione, Penalista del Foro di Roma e relatore dell’intero percorso formativo.

Obiettivo

Facilitare l’apprendimento del Diritto Penale per il superamento dell’esame di facoltà

Organizzazione didattica

Le lezioni sono pensate in modalità frontale con frequenza settimanale: venerdì 16:00 – 18:00. Ogni incontro esaurirà l’argomento previsto completandolo con elementi di pratica e contestualizzazioni di casi che hanno fatto giurisprudenza. Sarà possibile contattare il relatore via e-mail per qualsiasi richiesta di chiarimento in merito ai temi trattati.

Costi

Il costo complessivo è di Euro 250,00 + I.V.A. pagabili in due rate di cui la prima di Euro 150,00 all’atto dell’iscrizione.

Modalità di iscrizione

Si può effettuare l’iscrizione direttamente on line attraverso il pulsante “iscriviti” di Paypal o tramite bonifico bancario intestato a Associazione Professionale Studio HFC

IBAN: IT 27 I0200805223000010706610

presso le sedi romane di Studio HFC rispettivamente in Via F.B. Rastrelli, 70 (zona EUR – Mezzocammino), Via Gregorio VII, 141 (zona San Pietro) previo appuntamento al numero verde gratuito

 PROGRAMMA DEL CORSO

MODULO 1 – Venerdi 31 Gennaio 2014

  • La scienza del Diritto Penale: nozione e definizione generale
  • La funzione del Diritto Penale: caratteri propri e distinzioni dalle altre branche del diritto
  • Individuazione e specificazione del rapporto tra il Diritto Penale e le norme morali
  • Primi cenni introduttivi al Codice Rocco

MODULO 2 – Venerdi 07 Febbraio 2014

  • Caratteri e definizione di norma penale;
  • Classificazione ed individuazione delle norme penali;
  • I destinatari delle norme penali;
  • Il principio di Legalità ed i suoi corollari;
  • Concezione formale e sostanziale del principio di legalità;
  • Conclusioni;

MODULO 3 – Venerdi 14 Febbraio 2014

  • Il principio della Riserva di legge statale: disquisizione in ordine alla natura assoluta o relativa della riserva di legge statale;
  • Riserva di legge e norme penali in bianco;
  • Riserva di legge e decreti – legge in materia penalistica;
  • Riserva di legge e potestà regolamentare regionale;
  • Riserva di legge e normativa comunitaria;
  • Conclusioni;

MODULO 4 – Venerdi 21 Febbraio 2014

  • I principi di tassatività, tipicità, territorialità ed obbligatorietà delle fattispecie penali;
  • L’interpretazione delle norme penali;
  • L’analogia in diritto penale;
  • Il territorio dello Stato agli effetti della legge penale;
  • L’obbligatorietà della legge penale;

MODULO 5 – Venerdi 28 Febbraio 2014

  • Il Principio di Irretroattività e successioni delle leggi penali nel tempo;
  • Significati “espresso” e “tacito” della disposizione più favorevole al reo;
  • Differenza tra leggi eccezionali, temporanee e finanziarie in materia penale;
  • Tempus commissi delicti;
  • La dichiarazione di incostituzionalità delle leggi penali;
  • Conclusioni.

MODULO 6 – Venerdi 07 Marzo 2014

  • Il reato: struttura, elementi e fattispecie;
  • La struttura del reato;
  • L’analisi del reato in generale: differenza tra reato e gli altri atti illeciti;
  • Gli elementi essenziali e generali del reato;
  • Distinzione dei reati tra delitti e contravvenzioni;
  • Soggetto attivo e passivo del reato;
  • Conclusioni;

MODULO 7 – Venerdi 14 Marzo 2014

  • L’elemento oggettivo del reato: la condotta caratteri e definizione;
  • Distinzione tra azioni ed omissioni;
  • I presupposti della condotta: sue specificazioni;
  • Classificazione dei reati in base alla condotta posta in essere dal soggetto: nuove applicazioni concrete;
  • Conclusioni.

MODULO 8 – Venerdi 21 Marzo 2014

  • L’evento del reato: concetto e definizione;
  • L’evento del reato: distinzione dei reati in base all’evento;
  • Il rapporto di causalità del reato: generalità e definizioni codicistica;
  • Teoria dell’equivalenza delle condizioni, teoria della causalità adeguata e della causalità umana;
  • La causalità nei reati omissivi: il concorso di fattori colposi indipendenti;
  • Conclusioni;

MODULO 9 – Venerdi 28 Marzo 2014

  • Le cause oggettive di esclusione del reato generalità e partizioni;
  • Il consenso dell’avente diritto e l’esercizio del diritto nell’ambito penalistico;
  • L’adempimento del dovere, la legittima difesa e lo stato di necessità;
  • L’applicazione delle cause di giustificazione;
  • L’eccesso colposo nelle cause di giustificazione;
  • Conclusioni.

MODULO 10 – Venerdi 04 Aprile 2014

  • La colpevolezza in ambito penalistico: la colpevolezza in generale;
  • Concetto e collocazione sistematica del principio di colpevolezza;
  • Concezione normativa e psicologica della colpevolezza;
  • Il principio di colpevolezza: la così detta colpa d’autore;
  • Il principio di personalità dell’illecito penale;
  • Conclusioni.

MODULO 11 – Venerdi 11 Aprile 2014

  • Imputabilità: concetto e definizione;
  • Il fondamento dell’imputabilità e le cause che la escludono. In particolare, la minore età, l’infermità di mente, gli stati emotivi e passionali, sordomutismo, ubriachezza; incapacità preordinata di intendere e di volere; Cronica intossicazione da alcool;
  • Conclusioni.

MODULO 12 – Venerdi 18 Aprile 2014

  • Le forme di colpevolezza: brevi cenni;
  • Distinzione tra delitto doloso di azione e delitto colposo di azione;
  • La condotta nel delitto doloso di azione e la condotta nel delitto colposo di azione;
  • La coscienza e la volontà, e concetto di evento, nel delitto doloso di azione e nel delitto colposo di azione;
  • Conclusioni

MODULO 13 – Venerdi 23 Aprile 2014

  • Il delitto preterintenzionale e le altre figure di responsabilità: concetti e definizione;
  • I delitti aggravati dall’evento;
  • La particolare responsabilità in materia dei c.d. reati di stampa;
  • Tematica attualissima in ordine alla responsabilità dello spacciatore in caso di lesione o morte del soggetto tossicodipendente;
  • Conseguenze civili del reato: caratteri e definizione;
  • L’obbligo al risarcimento del danno;
  • L’obbligo al rimborso delle spese di mantenimento per il soggetto condannato ad espletare la pena;
  • L’obbligazione civile per le multe e le ammende; garanzie per le obbligazioni civili;
  • Conclusioni.

MODULO 14 – Mercoledi 30 Aprile 2014

  • Il reato omissivo: definizione e caratteri propri;
  • Nozione ed essenza dell’omissione in senso penalistico;
  • Il reato omissivo proprio ed il reato omissivo improprio;
  • La causalità nei reati omissivi;
  • Il tentativo ed il concorso di persone nel reato omissivo proprio;
  • I delitti contro l’amministrazione della Giustizia: caratteri e definizione;
  • La calunnia, l’autocalunnia e la falsa testimonianza;
  • La subornazione, il favoreggiamento personale;
  • L’esercizio arbitrario delle proprie ragioni;
  • L’evasione;
  • Conclusioni.

 MODULO 15 – Venerdi 09 Maggio 2014

  • Il reato contravvenzionale: caratteri e definizione;
  • Imputazione soggettiva nelle contravvenzioni;
  • Necessaria esigenza dell’accertamento della sua natura: dolosa o colposa?
  • L’errore in materia contravvenzionale;
  • Il concorso di persone nel reato contravvenzionale;
  • I delitti contro la Pubblica Amministrazione: caratteri e definizione;
  • Il reato di peculato, corruzione, concussione.;
  • L’abuso d’ufficio, il millantato credito; resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale;
  • La violazione dei sigilli;
  • Conclusioni.

MODULO 16 – Venerdi 16 Maggio 2014

  • Le forme di manifestazione del reato;
  • Il reato consumato: fasi dell’ iter criminis;
  • Il delitto tentato;
  • Fondamento della incriminazione del tentativo;
  • Tentativo sua generalità;
  • Idoneità ed univocità degli atti;
  • L’elemento soggettivo nel tentativo;
  • Il tentativo di reati omissivi;
  • Il recesso attivo ed il pentimento operoso;
  • Conclusioni.

 MODULO 17 – Venerdi 23 Maggio 2014

  • L’errore improprio: caratteri e definizione;
  • Il reato putativo ed il reato impossibile;
  • Il reato aberrante: caratteri e definizione;
  • Il reato circostanziato: caratteri e definizione;
  • Le circostanze attenuanti ed aggravanti;
  • Delitti contro la persona: caratteri e definizione;
  • In particolare, l’omicidio volontario ed omicidio del consenziente;
  • L’infanticidio;
  • L’omicidio preterintenzionale;
  • Omissione di soccorso;
  • Conclusioni.

MODULO 18 – Venerdi 30 Maggio 2014

  • Il concorso di persone nei reati: caratteri e definzione;
  • Concorso necessario ed eventuale;
  • Il reato continuato: caratteri e definizione;
  • Il reato continuato e l’associazione per delinquere;
  • Il reato composto o complesso;
  • Delitti contro il patrimonio: caratteri e definizione;
  • Il furto e la rapina;
  •  L’estorsione;
  • Truffa e reati informatici;
  • Appropriazione indebita, ricettazione e riciclaggio.
  • Conclusioni.

MODULO 19 – Venerdi 06 Giugno 2014

  • Il soggetto attivo del reato: il problema della capacità di diritto penale;
  • La capacità a delinquere;
  • Concetto di pericolosità criminale;
  • La professionalità nel reato;
  • La tendenza a delinquere;
  • Conclusioni.
  • Conseguenze penali del reato: caratteri e definizione;
  • Il concetto di pena;
  • Caratteri della pena;
  • Le pene principali detentive e le pene accessorie;
  • Le misure alternative alla detenzione;
  • Conclusioni.